sss

Centro Oftalmologico Bruno Lumbroso

00195 Roma, Via A. Brofferio,7

Email:info@brunolumbroso.it

Email:bruno.lumbroso@gmail.com

Tel: +39 0637518008

Fax: +39 063720453

Orario Visite:

Dalle ore 15.00 alle ore 18.00

*Si riceve solo previo appuntamento

PostHeaderIcon Informazioni per i pazienti

Lenti filtranti, lenti protettive

giugno 2013
Prof. Bruno Lumbroso

E’ pericolosa per gli occhi la luce del sole?

L’illuminazione solare è una delle cause che portano alla degenerazione maculare senile, sembra cioè che l’esposizione alla luce di tutta una vita sia uno dei fattori determinanti nello scatenamento della malattia. La presenza di un’iride chiara, azzurra o verde, sembra corrispondere ad un rischio aumentato. Non sono pericolosi soltanto i raggi ultravioletti ma anche le radiazioni azzurre, contenute nella luce bianca del sole. La luce del sole influenza negativamente molte malattie degli occhi. Le degenerazioni maculari, le retinopatie pigmentose, la cataratta, la degenerazione maculare sono peggiorate da questa luce.

Basta proteggersi dai raggi ultravioletti per evitare danni agli occhi?

Non sono soltanto i raggi ultravioletti ma anche e soprattutto le radiazioni azzurre che sono contenute nella luce bianca del sole che danneggiano retina e macula. Pertanto le lenti protettive devono non solo proteggere dagli ultravioletti ma anche filtrare la parte azzurra della luce solare. Già l'occhio spontaneamente tende a difendersi poiché la pupilla si restringe al sole per fare penetrare meno luce nell’occhio. Il cristallino umano, che é perfettamente trasparente nell'infanzia, prende un colore giallastro nell'età matura e diventa bruno e marrone negli anni più tardivi, formando così uno schermo che filtra gli ultravioletti ed i raggi azzurri.

In che malattia oculare è consigliabile portare lenti filtranti, lenti protettive?

E' consigliabile per le persone a rischio, cioè i soggetti affetti da drusen, degenerazione maculare senile incipiente o evoluta, secca o essudativa, proteggere gli occhi con lenti filtranti adatte. Anche altre malattie oculari impongono la protezione della retina e della macula con lenti filtranti. I soggetti affetti da retinopatia pigmentosa, da cataratta e da distrofia maculare di varia origine, degenerazione maculare senile, degenerazione maculare giovanile, maculopatia miopica ed altre maculopatie devono portare occhiali adatti.

Per proteggersi basta portare lenti scure?

Le lenti comprate sulla bancarella possono anche avere un colore scuro ma spesso non filtrano a sufficienza i raggi pericolosi. Possono anche essere nocive poiché la pupilla protetta dallo schermo scuro si dilata lasciando passare una quantità di raggi nocivi non filtrati. Le lenti che proteggono dai raggi ultravioletti, di colore nero, verde, azzurro, grigio non proteggono dai raggi azzurri, i più pericolosi per la macula. Le lenti filtranti adatte possono essere acquistate soltanto presso i negozi degli ottici specializzati ed hanno un colore arancione o rosso, abbastanza sgradevole. Pertanto sono spesso ricoperte da una pellicola marrone che rende meno evidente il colore rosso. Si consiglia ai soggetti a rischio di portarle ogni volta che si espongono alla luce e proteggersi ulteriormente con un cappello a falde larghe.

Tutte le grandi marche di lenti dispongono serie di occhiali protettivi di vari colori seconda la patologia, ed ognuna di queste ha differenti gradazioni di protezione.

Anche i bambini devono portare lenti protettive?

Si, i bambini hanno gli occhi particolarmente delicati ed bene proteggerli con lenti da sole adeguate e copricapi adeguati. Anche qui non bisogna adopewrare qualsiasi occhiale scure ma lenti davvero protettive.

Per saperne di più

Link web
Titoli di pubblicazioni

Centro Oftalmologico Bruno Lumbroso

Terapia Fotodinamica
Termoterapia Transpupillare
Laser Classico
Laser micropulsato
Yag Laser
Fluorangiografia
Angiografia al verde di indocianina
Autofluorescenza
OCT-Tomografia ottica della retina,
OCT tridimensionale
OCT spectral domain
Ecografia
Campimetria computerizzata
Microperimetria
Topografia corneale
Tomografia della pupilla ottica
Riabilitazione dell'ipovisione.